• Lunedì, 1 Dicembre 2014
    Peppe Zullo padrino dell'Orto Luiss
    Il cuoco di Villa Jamele in giro per l’Italia a promuovere la cultura dell’orto Invitato come testimonial dai Rotary Club di Roma, dalla LUISS e dall’Unesco
  • Venerdì, 21 Novembre 2014
    Peppe a Villa Jamele in viaggio
    Dove eravamo rimasti? Ne sono accadute di cose in questi ultimi mesi. Ve ne racconto alcune tratte dal mio diario personale.
  • Venerdì, 14 Marzo 2014
    Questa foto è stata scattata il 29 gennaio, durante l'evento gourmet organizzato da Eataly
    La cucina di Villa Jamele? È una delle migliori d’Italia. A dirlo è una delle fonti più autorevoli, quell’Oscar Farinetti che ha deciso di affidare a Peppe Zullo e al suo staff la gestione (per tutto il mese di gennaio 2014) di uno dei ristoranti interni a Eataly Bari. Il perché di questa decisione è presto spiegato. La cucina e i prodotti di Villa Jamele sono capaci di realizzare un piccolo-grande incantesimo.
  • Giovedì, 13 Marzo 2014
    Foto panoramica della location per ricevimenti
    L'orto, la cucina e i sapori di Villa Jamele conquistano MIXER, il magazine nazionale della ristorazione italiana. C'è una villa elegante e sontuosa, c'è una sala ricevimenti ampia e moderna, ci sono i giardini all'italiana, un prato immenso di un verde luminoso, la casa di vetro, una nuova cantina con i vini migliori, uno staff che accoglie con professionalità e cortesia, un orto e un vigneto fantastici, camere per ospitare voi e i vostri ospiti. C'è tutto questo, ma c'è qualcosa di più.
  • Mercoledì, 12 Marzo 2014
    La struttura ha reso Villa Jamele tra i venti migliori complessi in Italia
    Villa Jamele è una delle migliori venti strutture in Italia. A stabilirlo è l'UNESCO, che il 27 ottobre 2013 ha premiato a Foligno Peppe Zullo, cuoco-imprenditore della struttura, consegnandogli l’attestato di merito con le seguenti motivazioni: “Per aver mirabilmente costruito, con Villa Jamele, un’azienda a bassissimo impatto ambientale, senza mai tralasciare l’obiettivo di proporre un’alimentazione all’insegna della genuinità con prodotti della filiera enogastronomica a chilometro zero”.